Ivan e Jessica ieri hanno avviato il loro nuovi impianti!

Cioè, l'avviamento e il collaudo della centrale termica dopo il passaggio mei nostri ragazzi l'ho fatto io. Il FV era già apposto e quindi sono andato solo per fare un po' di casino, tirar su un paio di interruttori, chiacchierare coi padroni di cassa e passare un paio d'ore in compagnia.

Nel frattempo facevo anche training per trasferire il più possibile le attività di prima accensione, e devo dire che piano piano stiamo ampliando la rete di collaboratori e sto conoscendo talenti veramente super validi.

Ma tornando ai protagonisti, loro da ieri che ci sia crisi energetica o aumento delle bollette, se ne possono fregare altamente, con una casa ufficialmente 100% elettrica, hanno messo in vendita anche la stufa a pellet e salutato la bolletta del metano.

Anche loro entrano finalmente nel circolo vizioso degli autoproduttori della propria energia, e pian piano adesso vedremo e capiremo come autoconsumare al meglio quello che oggi è quasi un tesoro inestimabile.

Potete farlo anche voi.

Dovete solo smetterla di seguire i pipponi mentali di chi dice che non si può o non conviene, armarvi di pazienza ed iniziare la via verso l'indipendenza energetica.

Ivan e Jessica ieri hanno avviato il loro nuovi impianti!

Cioè, l'avviamento e il collaudo della centrale termica dopo il passaggio mei nostri ragazzi l'ho fatto io. Il FV era già apposto e quindi sono andato solo per fare un po' di casino, tirar su un paio di interruttori, chiacchierare coi padroni di cassa e passare un paio d'ore in compagnia.

Nel frattempo facevo anche training per trasferire il più possibile le attività di prima accensione, e devo dire che piano piano stiamo ampliando la rete di collaboratori e sto conoscendo talenti veramente super validi.

Ma tornando ai protagonisti, loro da ieri che ci sia crisi energetica o aumento delle bollette, se ne possono fregare altamente, con una casa ufficialmente 100% elettrica, hanno messo in vendita anche la stufa a pellet e salutato la bolletta del metano.

Anche loro entrano finalmente nel circolo vizioso degli autoproduttori della propria energia, e pian piano adesso vedremo e capiremo come autoconsumare al meglio quello che oggi è quasi un tesoro inestimabile.

Potete farlo anche voi.

Dovete solo smetterla di seguire i pipponi mentali di chi dice che non si può o non conviene, armarvi di pazienza ed iniziare la via verso l'indipendenza energetica.
...

E niente, lo spazio era quello che era, ma i ragazzi ci hanno fatto stare tutto, usando la sacra tecnica del ‘fraca che ghe sta’

La prossima volta li facciamo lavorare in un posto più largo.

Intanto adesso tocca all’elettricità che dovrebbe passarci, poi tocca a me collaudare.

Avanti il prossimo

Devis
#pompadicalore #casaelettrica #centraletermica

E niente, lo spazio era quello che era, ma i ragazzi ci hanno fatto stare tutto, usando la sacra tecnica del ‘fraca che ghe sta’

La prossima volta li facciamo lavorare in un posto più largo.

Intanto adesso tocca all’elettricità che dovrebbe passarci, poi tocca a me collaudare.

Avanti il prossimo

Devis
#pompadicalore #casaelettrica #centraletermica
...

E poi lunedì mattina ti fai quattro ore di macchina per andare a trovare lui prima di mettere piede in  un futuro cantiere.

Bello perché da un lato abbiamo tante cose da dirci e da poter condividere, dall’altro ci capiamo subito e velocemente.

Di sicuro chiacchierare e confrontarsi con professionisti non è mai tempo perso, anzi è il miglior investimento che può fare chi ama il suo lavoro come noi due.

Poi l’occasione è sempre gradita per mettere le gambe sotto il tavolo ed assaggiare un goccio di nebbiolo con qualche primizia di stagione.

Penso che la prossima foto che faremo insieme ci vedrà a piove di sacco dove li presenterò qualcosa di nuovo...



E poi lunedì mattina ti fai quattro ore di macchina per andare a trovare lui prima di mettere piede in un futuro cantiere.

Bello perché da un lato abbiamo tante cose da dirci e da poter condividere, dall’altro ci capiamo subito e velocemente.

Di sicuro chiacchierare e confrontarsi con professionisti non è mai tempo perso, anzi è il miglior investimento che può fare chi ama il suo lavoro come noi due.

Poi l’occasione è sempre gradita per mettere le gambe sotto il tavolo ed assaggiare un goccio di nebbiolo con qualche primizia di stagione.

Penso che la prossima foto che faremo insieme ci vedrà a piove di sacco dove li presenterò qualcosa di nuovo...

...

[Mercoledì da startupper]
Un po' di numeri li possiamo dare, finalmente!

Quelli tecnici in parte li ho svelati nei post precedenti, ma i numeri di oggi racchiudono il motivo di tutti gli sforzi fatti per arrivare all'obiettivo di creare... L'armadio termico.

72% è la percentuale di risparmio stimata per l'installazione idraulica. 
Rispetto ad una centrale termica con gli stessi componenti che tipicamente richiede fino a 4 giorni di lavoro, l'armadio è già assemblato e per installarlo servono poco più di 2 ore.
38% è la percentuale di risparmio stimata per l'installazione elettrica.
Idem come sopra, le connessioni elettriche principali sono già fatte e portate nel quadro elettrico posto comodo comodo nella parte frontale. Da li si alimenta e si gestisce il sistema.
95% di errori impiantistici evitati
Il circuito idraulico è stato industrializzato per ottimizzare al massimo i flussi d'acqua senza strozzature, per estrarre la massima potenzialità di una pompa di calore sia lato tecnico che lato sanitario.
100% di potenza
Ottimizzare i flussi vuol dire estrarre la massima potenza e 2 brevetti sono stati depositati proprio per questo. Lato tecnico gestiamo fino a 4 pompe con o senza miscelatrice, quindi fino a 4 mandate separate.
Lato sanitario invece, ovviamente possiamo gestire tranquillamente il ricircolo, ma possiamo estrarre la massima potenza dal generatore in pompa di calore grazie ad una produzione istantanea dell'acqua calda sanitaria regolata sempre da una miscelatrice.
Tutto in un metro quadro, tutto in 2 metri cubi.
larghezza 1442, profondità 720, altezza 2000.
Millimetri, ovviamente!

[Mercoledì da startupper]
Un po' di numeri li possiamo dare, finalmente!

Quelli tecnici in parte li ho svelati nei post precedenti, ma i numeri di oggi racchiudono il motivo di tutti gli sforzi fatti per arrivare all'obiettivo di creare... L'armadio termico.

72% è la percentuale di risparmio stimata per l'installazione idraulica.
Rispetto ad una centrale termica con gli stessi componenti che tipicamente richiede fino a 4 giorni di lavoro, l'armadio è già assemblato e per installarlo servono poco più di 2 ore.
38% è la percentuale di risparmio stimata per l'installazione elettrica.
Idem come sopra, le connessioni elettriche principali sono già fatte e portate nel quadro elettrico posto comodo comodo nella parte frontale. Da li si alimenta e si gestisce il sistema.
95% di errori impiantistici evitati
Il circuito idraulico è stato industrializzato per ottimizzare al massimo i flussi d'acqua senza strozzature, per estrarre la massima potenzialità di una pompa di calore sia lato tecnico che lato sanitario.
100% di potenza
Ottimizzare i flussi vuol dire estrarre la massima potenza e 2 brevetti sono stati depositati proprio per questo. Lato tecnico gestiamo fino a 4 pompe con o senza miscelatrice, quindi fino a 4 mandate separate.
Lato sanitario invece, ovviamente possiamo gestire tranquillamente il ricircolo, ma possiamo estrarre la massima potenza dal generatore in pompa di calore grazie ad una produzione istantanea dell'acqua calda sanitaria regolata sempre da una miscelatrice.
Tutto in un metro quadro, tutto in 2 metri cubi.
larghezza 1442, profondità 720, altezza 2000.
Millimetri, ovviamente!
...

Non è polemica, è una riflessione che voglio condividere con tutti voi.
Ho sempre detto e scritto che non mi reputo il migliore del mondo, sono solo uno studente perenne che ha commesso prima tutti gli errori possibili immaginabili, li ha riparati in tutti i modi (compreso quello di aprire il portafogli e chiedere scusa) e oggi vi picchia con la clava perché voi non li commettiate negli impianti delle vostre case.
Sono perfetto ed esente da rotture di coglioni?
Assolutamente no, ma contrariamente al mercato che ti indica la via del numero verde o del centro assistenza tecnica, mi sbatto per sistemare e trovare la quadra. Alla fine ti garantisco che tutto gira come un violino.
E non te lo dico io, te lo possono dire i clienti che tutt'oggi mi scrivono, mi chiedono di monitorare se è tutto ok, mi chiedono di verificare per enne motivi eccetera eccetera.
Ad oggi ho circa 200 centrali termiche e annessi impianti sotto monitoraggio. 200 da quando io e Stefano abbiamo fatto nascere Casa no gas, un numero impressionante in poco tempo, figlio di tanti ragionamenti, di tante notti in bianco, di tanti sforzi che oggi sono tangibili e reali, alla portata di chi ha capito e può investire in questa direzione.
Però, quello che ci rende diversi dalle chiacchiere della rete, sono proprio i fatti, quelli che per primo i nostri clienti ci tengono ad evidenziare in commenti vari, in video testimonianze, in messaggio e chi più ne ha più ne metta.
Eppure, sono 30 anni che sono nel campo e l'occhio clinico o il fiuto permettimi di affermare che ce l'ho abbastanza sviluppato, visto che fino a poco tempo fa trasmettevo in giornate molto interessanti il mio sapere.
No, non posso dire insegnare. Condividere i miei errori ed aiutare chi vuole capirli per non commetterli è molto più interessante. Lo facevo con gli idraulici che fanno, quelli che muovono le mani e se le sporcano in cantiere. Lo facevo a modo mio, non con i modi dolci ma con 4 madonne ed esempi pratici.
Vedevo subito chi avrebbe appreso e chi preferiva distrarsi con la tecnologia perché tanto non ci capiva un acca, dal vivo ci metto veramente poco, sono a contato con le persone praticamente da quando sono nato.

Non è polemica, è una riflessione che voglio condividere con tutti voi.
Ho sempre detto e scritto che non mi reputo il migliore del mondo, sono solo uno studente perenne che ha commesso prima tutti gli errori possibili immaginabili, li ha riparati in tutti i modi (compreso quello di aprire il portafogli e chiedere scusa) e oggi vi picchia con la clava perché voi non li commettiate negli impianti delle vostre case.
Sono perfetto ed esente da rotture di coglioni?
Assolutamente no, ma contrariamente al mercato che ti indica la via del numero verde o del centro assistenza tecnica, mi sbatto per sistemare e trovare la quadra. Alla fine ti garantisco che tutto gira come un violino.
E non te lo dico io, te lo possono dire i clienti che tutt'oggi mi scrivono, mi chiedono di monitorare se è tutto ok, mi chiedono di verificare per enne motivi eccetera eccetera.
Ad oggi ho circa 200 centrali termiche e annessi impianti sotto monitoraggio. 200 da quando io e Stefano abbiamo fatto nascere Casa no gas, un numero impressionante in poco tempo, figlio di tanti ragionamenti, di tante notti in bianco, di tanti sforzi che oggi sono tangibili e reali, alla portata di chi ha capito e può investire in questa direzione.
Però, quello che ci rende diversi dalle chiacchiere della rete, sono proprio i fatti, quelli che per primo i nostri clienti ci tengono ad evidenziare in commenti vari, in video testimonianze, in messaggio e chi più ne ha più ne metta.
Eppure, sono 30 anni che sono nel campo e l'occhio clinico o il fiuto permettimi di affermare che ce l'ho abbastanza sviluppato, visto che fino a poco tempo fa trasmettevo in giornate molto interessanti il mio sapere.
No, non posso dire insegnare. Condividere i miei errori ed aiutare chi vuole capirli per non commetterli è molto più interessante. Lo facevo con gli idraulici che fanno, quelli che muovono le mani e se le sporcano in cantiere. Lo facevo a modo mio, non con i modi dolci ma con 4 madonne ed esempi pratici.
Vedevo subito chi avrebbe appreso e chi preferiva distrarsi con la tecnologia perché tanto non ci capiva un acca, dal vivo ci metto veramente poco, sono a contato con le persone praticamente da quando sono nato.
...

Mentre cazzeggiavo e pianificavo i prossimi mesi, visto che di novità ce ne saranno non poche, mi sono accorto che quello di domani è il 400 video che carico nel mio canale.

E' solo un numero, vuol dire poco e niente per chi lo guarda da fuori, ma vi assicuro che la dedizione per farli non è poca, ma anche le soddisfazioni che pian piano ci siamo potuti godere non sono di meno.

Però, sempre mentre cazzeggiavo, leggevo e rileggevo alcuni commenti ebeti figli di ignoranza o pochezza che alcuni utenti lasciano sotto ai video.

Da chi ci augura il peggio a chi vuol dimostrare di saperne una più del libro perché ha sempre fatto così e cambiare sembra quasi sia un reato perseguibile... 
Ammetto che mi sale la rabbia e mi verrebbe voglia di insultarli uno ad uno, ma sempre più spesso passo oltre e via, che tanto come diceva mio nonno "chi ha le zucche non ha i maiali" o per parafrasare ancora, sempre più spesso leggo la favola della volpe e l'uva.

Boh, di certo non spetta a me salvare il mondo e non ne sarei nemmeno capace, ma se di errori negli impianti in casa tua non ne vuoi fare e sai che il tutto aggratisse porta spesso a prenderlo in quel posto, forse ti posso aiutare.

Altrimenti, invece del tuo contributo negativo perché... manco mi interessa capirlo. Non perdere tempo a leggermi, scorri in giù e passa oltre.

Te ne saremo grati tutti, io per primo.

Mentre cazzeggiavo e pianificavo i prossimi mesi, visto che di novità ce ne saranno non poche, mi sono accorto che quello di domani è il 400 video che carico nel mio canale.

E' solo un numero, vuol dire poco e niente per chi lo guarda da fuori, ma vi assicuro che la dedizione per farli non è poca, ma anche le soddisfazioni che pian piano ci siamo potuti godere non sono di meno.

Però, sempre mentre cazzeggiavo, leggevo e rileggevo alcuni commenti ebeti figli di ignoranza o pochezza che alcuni utenti lasciano sotto ai video.

Da chi ci augura il peggio a chi vuol dimostrare di saperne una più del libro perché ha sempre fatto così e cambiare sembra quasi sia un reato perseguibile...
Ammetto che mi sale la rabbia e mi verrebbe voglia di insultarli uno ad uno, ma sempre più spesso passo oltre e via, che tanto come diceva mio nonno "chi ha le zucche non ha i maiali" o per parafrasare ancora, sempre più spesso leggo la favola della volpe e l'uva.

Boh, di certo non spetta a me salvare il mondo e non ne sarei nemmeno capace, ma se di errori negli impianti in casa tua non ne vuoi fare e sai che il tutto aggratisse porta spesso a prenderlo in quel posto, forse ti posso aiutare.

Altrimenti, invece del tuo contributo negativo perché... manco mi interessa capirlo. Non perdere tempo a leggermi, scorri in giù e passa oltre.

Te ne saremo grati tutti, io per primo.
...

Ero al parco giochi.

Ieri ero in visita da un costruttore veneto, in parte per vedere una pompa di calore all'interno di una camera climatica, in parte per (...top secret...).

Ero in ambienti che conosco con amici e persone nuove, abbiamo chiacchierato del più e del meno, di come vedono il futuro di questo settore e come potremo fare la nostra parte negli anni che verranno.

Bello ragionare sul lungo periodo nel centro nevralgico che è sempre stato sotto la lente d'ingrandimento nel settore da cui derivano anche le pompe di calore.

Mi è venuta anche l'ispirazione per un video che parla proprio di futuro delle pompe di calore e di alcuni aspetti su cui tutti gli utenti finali, quindi anche tu, rischiano di prendere una cantonata.

Ma quello, forse, lo vedrete tra un paio di weekend.

Ero al parco giochi.

Ieri ero in visita da un costruttore veneto, in parte per vedere una pompa di calore all'interno di una camera climatica, in parte per (...top secret...).

Ero in ambienti che conosco con amici e persone nuove, abbiamo chiacchierato del più e del meno, di come vedono il futuro di questo settore e come potremo fare la nostra parte negli anni che verranno.

Bello ragionare sul lungo periodo nel centro nevralgico che è sempre stato sotto la lente d'ingrandimento nel settore da cui derivano anche le pompe di calore.

Mi è venuta anche l'ispirazione per un video che parla proprio di futuro delle pompe di calore e di alcuni aspetti su cui tutti gli utenti finali, quindi anche tu, rischiano di prendere una cantonata.

Ma quello, forse, lo vedrete tra un paio di weekend.
...

Dai che a breve lo accendiamo.

Niente anticipazioni su quello che c'è dentro, solo che da un collettore a 4 vie ci sono 3 partenze con miscelazione ed una diretta.

Le miscelate vanno ai radianti, la diretta va... non ve lo scrivo adesso, ve lo mostrerò a tempo debito.

Poi, tutto a sinistra e quasi nascosto, una specie di creatura mitologica chiamata preparatore istantaneo, che non vede l'ora di girare come una trottola, accelerare e frenare come in un circuito automobilistico per tenere una... temperatura costante!

Al collaudo l'ardua sentenza, una de3cina di giorni e prima di andare in ferie (si, andrò in ferie anch'io) diamo tensione e accendiamo.

#casaelettrica #fotovoltaico #pompadicalore

Dai che a breve lo accendiamo.

Niente anticipazioni su quello che c'è dentro, solo che da un collettore a 4 vie ci sono 3 partenze con miscelazione ed una diretta.

Le miscelate vanno ai radianti, la diretta va... non ve lo scrivo adesso, ve lo mostrerò a tempo debito.

Poi, tutto a sinistra e quasi nascosto, una specie di creatura mitologica chiamata preparatore istantaneo, che non vede l'ora di girare come una trottola, accelerare e frenare come in un circuito automobilistico per tenere una... temperatura costante!

Al collaudo l'ardua sentenza, una de3cina di giorni e prima di andare in ferie (si, andrò in ferie anch'io) diamo tensione e accendiamo.

#casaelettrica #fotovoltaico #pompadicalore
...

Mercoledì da startupper] [Armadio Termico]
Oggi niente video, ma una foto e qualche info tecnica prima di entrare nel vivo di cosa c'è dentro.
Vi ho già detto che si chiama armadio termico, ma non vi ho detto nulla di H3P. La strat up che abbiamo avviato assieme a Frigel Spa.
Frigel si occupa di raffreddamento dei processi industriali, ha una dozzina di sedi sparse per il mondo e co ospita nella sede produttiva di Piove di Sacco, a Padova. Siamo negli stabilimenti di Green Box.
L'altra metà di H3P è Casa no gas. Diciamo che per chi un po' mi conosce non serve che dica chi sono o cosa fanno. E' la nostra società che eroga tutti i servizi, se avete acquistato un libro o una consulenza, la fattura arriva da li. Come parte da Casa no gas tutto il materiale per gli impianti di chi si affida a noi.
Premessa sui soci fondatori, passiamo al contenuto del primo prodotto e ribadisco un dato importante, che approfondirò anche nei prossimi video: I 5 brevetti portano il nome di H3P Startup innovativa sulla richiesta, ed il mio sulle specifiche tecniche.
Tradotto: I brevetti portano il mio nome, quindi se vi viene una domanda e la ponete, l'unica risposta attendibile è la mia, le risposte random sono a livello webete TOP.
Ma cosa c'è dentro?
Beh, è una centrale termica plug & play, ci attacchi una pompa di calore monoblocco, la fai partire e sei sicuro che grazie a Pareto, non avrai mai l'80% dei classici problemi di centrale termica.
In estrema sintesi...
Triplo sistema di filtrazione dell'acqua in ingresso, un accumulo sanitario con preparazione istantanea per abbattere il problema legionella e sfruttare al massimo la potenza della PDC, un accumulo tecnico brevettato che racchiude volano, collettore e puffer, fino a 4 pompe di rilancio con la possibilità di essere miscelate e di lavorare in modo sincorono senza sbalzi di temperature, sfiati, defangatori, valvole europa, accessori ed elettronica quanto basta.
Ovviamente circuito ottimizzato e a flusso totale, non serviva scriverlo, ma meglio ribadirlo. Sarà in commercio da Settembre 2022.
Versione interna e versione da esterno e... Qualche altra chicca a breve.
Da Mercoledì prossimo approfondiremo il contenuto.

Mercoledì da startupper] [Armadio Termico]
Oggi niente video, ma una foto e qualche info tecnica prima di entrare nel vivo di cosa c'è dentro.
Vi ho già detto che si chiama armadio termico, ma non vi ho detto nulla di H3P. La strat up che abbiamo avviato assieme a Frigel Spa.
Frigel si occupa di raffreddamento dei processi industriali, ha una dozzina di sedi sparse per il mondo e co ospita nella sede produttiva di Piove di Sacco, a Padova. Siamo negli stabilimenti di Green Box.
L'altra metà di H3P è Casa no gas. Diciamo che per chi un po' mi conosce non serve che dica chi sono o cosa fanno. E' la nostra società che eroga tutti i servizi, se avete acquistato un libro o una consulenza, la fattura arriva da li. Come parte da Casa no gas tutto il materiale per gli impianti di chi si affida a noi.
Premessa sui soci fondatori, passiamo al contenuto del primo prodotto e ribadisco un dato importante, che approfondirò anche nei prossimi video: I 5 brevetti portano il nome di H3P Startup innovativa sulla richiesta, ed il mio sulle specifiche tecniche.
Tradotto: I brevetti portano il mio nome, quindi se vi viene una domanda e la ponete, l'unica risposta attendibile è la mia, le risposte random sono a livello webete TOP.
Ma cosa c'è dentro?
Beh, è una centrale termica plug & play, ci attacchi una pompa di calore monoblocco, la fai partire e sei sicuro che grazie a Pareto, non avrai mai l'80% dei classici problemi di centrale termica.
In estrema sintesi...
Triplo sistema di filtrazione dell'acqua in ingresso, un accumulo sanitario con preparazione istantanea per abbattere il problema legionella e sfruttare al massimo la potenza della PDC, un accumulo tecnico brevettato che racchiude volano, collettore e puffer, fino a 4 pompe di rilancio con la possibilità di essere miscelate e di lavorare in modo sincorono senza sbalzi di temperature, sfiati, defangatori, valvole europa, accessori ed elettronica quanto basta.
Ovviamente circuito ottimizzato e a flusso totale, non serviva scriverlo, ma meglio ribadirlo. Sarà in commercio da Settembre 2022.
Versione interna e versione da esterno e... Qualche altra chicca a breve.
Da Mercoledì prossimo approfondiremo il contenuto.
...

Voi siete pronti?

Questa è la visuale dal mio studio, mezze luci pronte e la altre mezze in arrivo, un sacco di attività schedulate e tante di quelle novità che di certo per i prossimi mesi sarà impossibile annoiarsi.

Diciamo che abbiamo in atto una serie di cambiamenti che di sicuro piaceranno anche a voi, io me ne sono innamorato a prescindere perché la vedo come una naturale evoluzione, ma non vi dico tutto subito, ovviamente!

E no, in queste nuove attività pronte a partire non sarò solo.

La certezza è che vedremo le cose da un altro punto di vista e cercheremo di ragionare fuori dagli schemi, ci dicono che su questo singolo aspetto siamo preparatissimi.

Oh, io sono pronto e carico come una molla, voi cominciate a sbirciare e seguiteci il più possibile nei prossimi giorni, qualche anteprima arriva.

Voi siete pronti?

Questa è la visuale dal mio studio, mezze luci pronte e la altre mezze in arrivo, un sacco di attività schedulate e tante di quelle novità che di certo per i prossimi mesi sarà impossibile annoiarsi.

Diciamo che abbiamo in atto una serie di cambiamenti che di sicuro piaceranno anche a voi, io me ne sono innamorato a prescindere perché la vedo come una naturale evoluzione, ma non vi dico tutto subito, ovviamente!

E no, in queste nuove attività pronte a partire non sarò solo.

La certezza è che vedremo le cose da un altro punto di vista e cercheremo di ragionare fuori dagli schemi, ci dicono che su questo singolo aspetto siamo preparatissimi.

Oh, io sono pronto e carico come una molla, voi cominciate a sbirciare e seguiteci il più possibile nei prossimi giorni, qualche anteprima arriva.
...

Quella vacca...

Mi capita spesso di prendermela con la categoria dei professionisti idraulici, a volte sono più testardi di me, a volte sono iper collaborativi ed è un piacere lavorarci.

Sempre più spesso sono i nostri ragazzi e quindi non ci parlo nemmeno, fanno tutto loro e io arrivo alla fine a collaudare, ma si arrangiano anche li e quindi va bene.

Certo però che anche la categoria elettricisti si fa voler bene, porca di quella che c'è in foto che è multicolor e anche multietnica.

Vi vedo che sui social sbandierate di aver fatto i corsi KNX, di aver partecipato alla giornata di formazione del fornitore di domotica o similare, e poi vi arriva uno schema elettrico e piovono madonne varie.

Andiamo dalla categoria "non ho tempo per guardare gli schemi elettrici", a quelli che con lo schema elettrico davanti ti chiamano prima di leggerlo.

Il denominatore comune è che mi adiro come un caimano affamato e conio spesso nuove imprecazioni, però vi voglio bene comunque, come se foste normali dopo che vi ho tirato due clavate nella coppa e vi ho resettato i neuroni.

Poi è sabato e che inizi il weekend, ma zio bricco, di sicuro non mi annoio mai.

Quella vacca...

Mi capita spesso di prendermela con la categoria dei professionisti idraulici, a volte sono più testardi di me, a volte sono iper collaborativi ed è un piacere lavorarci.

Sempre più spesso sono i nostri ragazzi e quindi non ci parlo nemmeno, fanno tutto loro e io arrivo alla fine a collaudare, ma si arrangiano anche li e quindi va bene.

Certo però che anche la categoria elettricisti si fa voler bene, porca di quella che c'è in foto che è multicolor e anche multietnica.

Vi vedo che sui social sbandierate di aver fatto i corsi KNX, di aver partecipato alla giornata di formazione del fornitore di domotica o similare, e poi vi arriva uno schema elettrico e piovono madonne varie.

Andiamo dalla categoria "non ho tempo per guardare gli schemi elettrici", a quelli che con lo schema elettrico davanti ti chiamano prima di leggerlo.

Il denominatore comune è che mi adiro come un caimano affamato e conio spesso nuove imprecazioni, però vi voglio bene comunque, come se foste normali dopo che vi ho tirato due clavate nella coppa e vi ho resettato i neuroni.

Poi è sabato e che inizi il weekend, ma zio bricco, di sicuro non mi annoio mai.
...

Qui la sfida è ardua.

La prima a breve termine è Aperol contro Campari, la seconda a lungo periodo è R290 contro R32.

Lasciamo da parte pompe di calore e tutto quello che gli va dietro, prepariamoci alla fiera.

Si, da domani sono a spasso due giorni per l'expoconfort.

Ma per il momento non ci interessa il lungo, ci concentriamo allo spritz e ce la godiamo.

Qui la sfida è ardua.

La prima a breve termine è Aperol contro Campari, la seconda a lungo periodo è R290 contro R32.

Lasciamo da parte pompe di calore e tutto quello che gli va dietro, prepariamoci alla fiera.

Si, da domani sono a spasso due giorni per l'expoconfort.

Ma per il momento non ci interessa il lungo, ci concentriamo allo spritz e ce la godiamo.
...

Sicuro che una fiorentina non c'azzecchi nulla con gli impianti di casa tua?

Vai al ristorante, tavolo di persone che si conoscono e cenano assieme. C'è quello intollerante al glutine, quello allergico all'aglio e almeno un vegano/vegetariano.

Tutto bello, a me praticamente non me ne frega na fava, contenti loro contenti tutti, io mi mangio una fiorentina.

Sembra ironico anche se più che reale, oramai non ci faccio caso perché diventa sempre più frequente, ma non vuol dire che per questo ci si azzuffa a tavola, si beve e si mangia (a volte ci sono anche gli astemi, vanne sempre bene per guidare), e si passano ottime serate in compagnia.

E casa tua?

Beh, è la stessa cosa, solo che per una casa e per come farla ci si azzuffa quasi come un in ring di MMA.

Tizio te la vuole scaldare con l'ibrido e il climatizzatore, Cajo ci metterebbe 3 pompe di calore, Sempronio ha ancora in testa i radiatori e lo split.

Oh, se li hai a tavola tutti e 3 preparati al pandemonio, se poi a quella tavola ci sono io non so se riesco ad arrivare a mangiare la fiorentina.

Ma tant'è che quando parli di casa, tutti ti dicono come devi farla, in pochi ti chiedono qual è il tuo desiderio e ti accompagnano a realizzarlo.

C'è una sottile differenza tra il dirti cosa fare a orecchie chiuse e condividere una meta dopo averla discussa assieme.

Comunque succede anche a cena, chi mangia la fiorentina, chi critica sottovoce chi mangia la fiorentina e chi pur di catturare attenzione dice che una melanzana scondita mischiata ad altri cereali è meglio.

Sono tutti punti di vista

Sicuro che una fiorentina non c'azzecchi nulla con gli impianti di casa tua?

Vai al ristorante, tavolo di persone che si conoscono e cenano assieme. C'è quello intollerante al glutine, quello allergico all'aglio e almeno un vegano/vegetariano.

Tutto bello, a me praticamente non me ne frega na fava, contenti loro contenti tutti, io mi mangio una fiorentina.

Sembra ironico anche se più che reale, oramai non ci faccio caso perché diventa sempre più frequente, ma non vuol dire che per questo ci si azzuffa a tavola, si beve e si mangia (a volte ci sono anche gli astemi, vanne sempre bene per guidare), e si passano ottime serate in compagnia.

E casa tua?

Beh, è la stessa cosa, solo che per una casa e per come farla ci si azzuffa quasi come un in ring di MMA.

Tizio te la vuole scaldare con l'ibrido e il climatizzatore, Cajo ci metterebbe 3 pompe di calore, Sempronio ha ancora in testa i radiatori e lo split.

Oh, se li hai a tavola tutti e 3 preparati al pandemonio, se poi a quella tavola ci sono io non so se riesco ad arrivare a mangiare la fiorentina.

Ma tant'è che quando parli di casa, tutti ti dicono come devi farla, in pochi ti chiedono qual è il tuo desiderio e ti accompagnano a realizzarlo.

C'è una sottile differenza tra il dirti cosa fare a orecchie chiuse e condividere una meta dopo averla discussa assieme.

Comunque succede anche a cena, chi mangia la fiorentina, chi critica sottovoce chi mangia la fiorentina e chi pur di catturare attenzione dice che una melanzana scondita mischiata ad altri cereali è meglio.

Sono tutti punti di vista
...

Dopo il retrofit, una centrale termica in fase di ultimazione, a servizio di una nuova villa no gas.

In questi mesi ho guardato le centrali termiche con occhi diversi, perché da Settembre inizieremo con il cambiamento e le buone notizie danno il nostro prodotto vendibile.

Ahimè anche per noi la carenza delle materie prime e la situazione mondiale sulle forniture elettroniche pesa come un macigno, ma siamo testardi, non molliamo.
La differenza principale tra oggi e domani sarà lo spazio occupato ed il tempo che occorre per la realizzazione. 
Per dirla ridendo quel brevetto deve ridare indietro almeno il triplo del tempo che ci è servito per realizzarlo, con gli interessi! E non lo deve ridare a me, per me è stata un immersione full time su un progetto che equivale ad un parco giochi per un bambino.
Quel tempo lo darà indietro a chi gli darà l'occasione di farlo, di sicuro alle nostre squadre ed ai nostri clienti. Li non c'è dubbio.
Tornando alla centrale che vedete invece, il nostro timbro. Una pompa di calore al servizio di un radiante a pavimento ed una VMC che si dirama su due piani.
Manca l'elettricista e l'elettronica e poi la diamo come risposta definitiva e la accendiamo!

#casanogas #casaelettrica #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #centraletermica

Dopo il retrofit, una centrale termica in fase di ultimazione, a servizio di una nuova villa no gas.

In questi mesi ho guardato le centrali termiche con occhi diversi, perché da Settembre inizieremo con il cambiamento e le buone notizie danno il nostro prodotto vendibile.

Ahimè anche per noi la carenza delle materie prime e la situazione mondiale sulle forniture elettroniche pesa come un macigno, ma siamo testardi, non molliamo.
La differenza principale tra oggi e domani sarà lo spazio occupato ed il tempo che occorre per la realizzazione.
Per dirla ridendo quel brevetto deve ridare indietro almeno il triplo del tempo che ci è servito per realizzarlo, con gli interessi! E non lo deve ridare a me, per me è stata un immersione full time su un progetto che equivale ad un parco giochi per un bambino.
Quel tempo lo darà indietro a chi gli darà l'occasione di farlo, di sicuro alle nostre squadre ed ai nostri clienti. Li non c'è dubbio.
Tornando alla centrale che vedete invece, il nostro timbro. Una pompa di calore al servizio di un radiante a pavimento ed una VMC che si dirama su due piani.
Manca l'elettricista e l'elettronica e poi la diamo come risposta definitiva e la accendiamo!

#casanogas #casaelettrica #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #centraletermica
...

Questo è un retrofit.

Lo etichettiamo così quando da un impianto esistente eliminiamo la caldaia e passiamo ad un sistema tutto elettrico, e il primo che mi dice che ci vuole la fiamma per scaldare lo cucino a fuoco lento come le costine di maiale!
Il cantiere e la centrale termica non è ancora finita, manca il passaggio dell'elettricista e un paio di rifiniture che faranno i ragazzi dopo il collaudo.
Qui era semplice, in realtà i termosifoni hanno una linea nuova di zecca fatta appena 6 anni fa, tutto in multistrato e tutto supportato da collettori, 
praticamente una passeggiata di salute.
Come ciliegina sulla torta all'abitazione in oggetto è stato migliorato notevolmente anche l'involucro, ma non è il mio e quindi passo.

Credo che viaggeremo a 40 gradi di mandata con una temperatura di progetto di -10°, ma penso che andremo anche più bassi, dipenderà da come mi risponde la casa nei primi giorni di freddo vero.

Per il momento, tempo che passi l'elettrico e che arrivi la posa del fotovoltaico, poi quando la accenderemo in riscaldamento la prenderò in esame e ci farò un paio di ragionamenti.
Nel frattempo un'altra caldaia è andata in pensione definitivamente ed un altro contatore del gas sta per essere respinto al mittente, e se anche tu desideri eliminarlo, dal 2023 sono sicuro che forse ti posso aiutare, ma non chiedermelo entro fine anno perché a Dicembre voglio farmi un mese di ferie!

#casanogas #casaelettrica #devibarcaro #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #pompadicaloregeotermica #armadiotermico #centraletermica

Questo è un retrofit.

Lo etichettiamo così quando da un impianto esistente eliminiamo la caldaia e passiamo ad un sistema tutto elettrico, e il primo che mi dice che ci vuole la fiamma per scaldare lo cucino a fuoco lento come le costine di maiale!
Il cantiere e la centrale termica non è ancora finita, manca il passaggio dell'elettricista e un paio di rifiniture che faranno i ragazzi dopo il collaudo.
Qui era semplice, in realtà i termosifoni hanno una linea nuova di zecca fatta appena 6 anni fa, tutto in multistrato e tutto supportato da collettori,
praticamente una passeggiata di salute.
Come ciliegina sulla torta all'abitazione in oggetto è stato migliorato notevolmente anche l'involucro, ma non è il mio e quindi passo.

Credo che viaggeremo a 40 gradi di mandata con una temperatura di progetto di -10°, ma penso che andremo anche più bassi, dipenderà da come mi risponde la casa nei primi giorni di freddo vero.

Per il momento, tempo che passi l'elettrico e che arrivi la posa del fotovoltaico, poi quando la accenderemo in riscaldamento la prenderò in esame e ci farò un paio di ragionamenti.
Nel frattempo un'altra caldaia è andata in pensione definitivamente ed un altro contatore del gas sta per essere respinto al mittente, e se anche tu desideri eliminarlo, dal 2023 sono sicuro che forse ti posso aiutare, ma non chiedermelo entro fine anno perché a Dicembre voglio farmi un mese di ferie!

#casanogas #casaelettrica #devibarcaro #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #pompadicaloregeotermica #armadiotermico #centraletermica
...

Ne ho talmente tanti di cantieri aperti, che se ci penso vado in tilt, ma uno alla volta chiudiamo tutti.

A questo ci tengo particolarmente perché è nel comune in cui sono nato.
Qui sorge una villa di 380 metri quadri con la particolarità di un open space che prende tutto il piano primo.
Ieri ultimi dettagli con le imprese, giusto qualche ragionamento per le modifiche dell'ultimo minuto e siamo pronti a portarlo al termine.

Avanti tutta ragazzi.

.
.
.
.
.
.
.
.
#ristrutturazioni #casanogas #casaelettrica #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #vmc #radiante

Ne ho talmente tanti di cantieri aperti, che se ci penso vado in tilt, ma uno alla volta chiudiamo tutti.

A questo ci tengo particolarmente perché è nel comune in cui sono nato.
Qui sorge una villa di 380 metri quadri con la particolarità di un open space che prende tutto il piano primo.
Ieri ultimi dettagli con le imprese, giusto qualche ragionamento per le modifiche dell'ultimo minuto e siamo pronti a portarlo al termine.

Avanti tutta ragazzi.

.
.
.
.
.
.
.
.
#ristrutturazioni #casanogas #casaelettrica #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #vmc #radiante
...

[Mercoledì da startupper]

Oggi, con il primo video spoiler in assoluto, vi do una breve anticipazione sul progetto che stiamo sviluppando.

Sappi solo che la base dei ragionamenti è semplicissima, e la spiego nel video.

Il cuore pulsante di un'abitazione no gas è sempre la centrale termica, alimentata da una pompa di calore e gestita dalla termoregolazione.

Il concetto è semplice, ma...

Dalla settimana prossima, ogni mercoledì, vi darò qualche info in più e un pezzettino alla volta vi racconterò come ci è venuto il pallino di provarci e cosa stiamo facendo.

Mettiti comodo, regola il volume e goditi i primi 90 secondi di introduzione nel nostro nuovo mondo.

[Mercoledì da startupper]

Oggi, con il primo video spoiler in assoluto, vi do una breve anticipazione sul progetto che stiamo sviluppando.

Sappi solo che la base dei ragionamenti è semplicissima, e la spiego nel video.

Il cuore pulsante di un'abitazione no gas è sempre la centrale termica, alimentata da una pompa di calore e gestita dalla termoregolazione.

Il concetto è semplice, ma...

Dalla settimana prossima, ogni mercoledì, vi darò qualche info in più e un pezzettino alla volta vi racconterò come ci è venuto il pallino di provarci e cosa stiamo facendo.

Mettiti comodo, regola il volume e goditi i primi 90 secondi di introduzione nel nostro nuovo mondo.
...

Prova reel ...

Stavo registrando un paio di video, e mi è uscita questa perla che voglio condividere con tutti voi, soprattutto con chi di pompe di calore pensa di saperne qualcosa ma quando li metti alle strette...

Certo, ragionare con un ebet*, o con un webet* non ha senso, perderei per inesperienza, ma la chicca è universale ed è brevissima!

Buona visione.

Stavo registrando un paio di video, e mi è uscita questa perla che voglio condividere con tutti voi, soprattutto con chi di pompe di calore pensa di saperne qualcosa ma quando li metti alle strette...

Certo, ragionare con un ebet*, o con un webet* non ha senso, perderei per inesperienza, ma la chicca è universale ed è brevissima!

Buona visione.
...

La regina del momento.

Non servono particolari abilità per montarle, anzi...

Per i progettisti con la legge 10 modello copia incolla, per i tecnici tuttofare che ieri montavano cartongessi, oggi Montano prodotti similari a quello in foto e domani non si sa, per quelli che riscaldare senza fiamma è impossibile...

Per i costruttori che... mi censuro dal finire la frase altrimenti mi querelano...

La cara è vecchia soluzione ibrida e sempre più richiesta.

Da un lato ha anche dei vantaggi.

Se non sai fare un impianto, ti basta alzare la temperatura dell'acqua e in qualche modo dovresti riuscire a riscaldarla una casa.

Se i terminali che utilizzi sono piccoli o sono montati male, ti basta alzare la temperatura dell'acqua...

Tradotta in parole semplici, anche se non sai fare il tuo lavoro in parecchi casi la soluzione ibrida può mascherare il problema...

Per me fate quello che volete, ma se mi parlate di transizione energetica ed il massimo che riuscite ad offrire è questo, per dirla in un modo elegante, abbiamo sicuramente visioni diverse.

In foto un prodotto che ho fotografato in fiera a Norimberga, non ho nulla contro di loro che le producono e le vendono, me la prendo con quelli che le propongono e le montano anche.

Un numero così alto di opportunità sprecate non è un indicatore piacevole.

La regina del momento.

Non servono particolari abilità per montarle, anzi...

Per i progettisti con la legge 10 modello copia incolla, per i tecnici tuttofare che ieri montavano cartongessi, oggi Montano prodotti similari a quello in foto e domani non si sa, per quelli che riscaldare senza fiamma è impossibile...

Per i costruttori che... mi censuro dal finire la frase altrimenti mi querelano...

La cara è vecchia soluzione ibrida e sempre più richiesta.

Da un lato ha anche dei vantaggi.

Se non sai fare un impianto, ti basta alzare la temperatura dell'acqua e in qualche modo dovresti riuscire a riscaldarla una casa.

Se i terminali che utilizzi sono piccoli o sono montati male, ti basta alzare la temperatura dell'acqua...

Tradotta in parole semplici, anche se non sai fare il tuo lavoro in parecchi casi la soluzione ibrida può mascherare il problema...

Per me fate quello che volete, ma se mi parlate di transizione energetica ed il massimo che riuscite ad offrire è questo, per dirla in un modo elegante, abbiamo sicuramente visioni diverse.

In foto un prodotto che ho fotografato in fiera a Norimberga, non ho nulla contro di loro che le producono e le vendono, me la prendo con quelli che le propongono e le montano anche.

Un numero così alto di opportunità sprecate non è un indicatore piacevole.
...

#ristrutturarecasa #fotovoltaico #pompadicalore #casanogas #centraletermica #radiantepavimento #riscaldamento

#ristrutturarecasa #fotovoltaico #pompadicalore #casanogas #centraletermica #radiantepavimento #riscaldamento ...

E' solo un pranzo tra scrittori seriali...
Metti che finisco il collaudo in Garfagnana, metti che sono giusto per fare un po' di Km verso la prossima meta e metti che il mezzogiorno è dietro l'angolo.

Si, ma se sono in zona Lucca non posso non fare un pronto a Daniele Cagnoni e così scatta il ritrovo in ristorante tattico, dove tra due chiacchiere di argomenti vari, ci scattiamo anche un selfie con i nostri ultimi libri.
Anche lui con la penna digitale non ci va leggero, oltre alla passione dei motori scriviamo come due forsennati, ci piace la buona compagnia e ci piace far felici i nostri clienti.

P.S.: Devo dire che il sole quella mattina non lo avevo mai visto, è arrivato nel momento giusto in cui dovevo scattare la foto e il risultato non è dei migliori, giuro che la prossima volta cercherò di frenare meglio la tremarella, magari con un goccetto di rosso in più.

#ristrutturazioni #ristrutturazionichiavinmano #pompadicalore #fotovoltaico #centraltermica

E' solo un pranzo tra scrittori seriali...
Metti che finisco il collaudo in Garfagnana, metti che sono giusto per fare un po' di Km verso la prossima meta e metti che il mezzogiorno è dietro l'angolo.

Si, ma se sono in zona Lucca non posso non fare un pronto a Daniele Cagnoni e così scatta il ritrovo in ristorante tattico, dove tra due chiacchiere di argomenti vari, ci scattiamo anche un selfie con i nostri ultimi libri.
Anche lui con la penna digitale non ci va leggero, oltre alla passione dei motori scriviamo come due forsennati, ci piace la buona compagnia e ci piace far felici i nostri clienti.

P.S.: Devo dire che il sole quella mattina non lo avevo mai visto, è arrivato nel momento giusto in cui dovevo scattare la foto e il risultato non è dei migliori, giuro che la prossima volta cercherò di frenare meglio la tremarella, magari con un goccetto di rosso in più.

#ristrutturazioni #ristrutturazionichiavinmano #pompadicalore #fotovoltaico #centraltermica
...

Entriamo a fare la prima fase di tracciatura di un cantiere a Bologna, dove installeremo una termopompa, un sistema radiante a pavimento ed una ventilazione meccanica centralizzata.

#sistemaradiante #radiante #centraletermica #pompadicalore #termopompa #pompadicaloreariaacqua #ristrutturazioni #ristrutturazionecasa #ristrutturazione #energiarinnovabile

Entriamo a fare la prima fase di tracciatura di un cantiere a Bologna, dove installeremo una termopompa, un sistema radiante a pavimento ed una ventilazione meccanica centralizzata.

#sistemaradiante #radiante #centraletermica #pompadicalore #termopompa #pompadicaloreariaacqua #ristrutturazioni #ristrutturazionecasa #ristrutturazione #energiarinnovabile
...

Ciao ciao caldaietta, goditi la pensione!

Anche qui nel Trentino passiamo dai fossili alle rinnovabili per scaldare un'abitazione con radiatori abbinata a pompa di calore, e dopo il collaudo e la prima accensione, procederemo con la coibentazione e monitoreremo da remoto il sistema.

4 zone divise, 3 zone a radiatori ed un ventilconvettore per scaldare una taverna in legno tipica del luogo, quella ideale per cene e serate in compagnia, dove il mio allenamento culinario potrebbe dare i suoi frutti!

Collaudo sotto la pioggia, si aprono un paio di rubinetti, si sfiata l'impianto, si controllano sonde e circolatori e tutto procede per il verso giusto.

Ora eliminiamo la caldaietta, chiudiamo il contatore del metano e la famiglia del committente si gode tutti i benefici di una casa no gas, 100% elettrica. 

#caldaia #caldaiaacondensazione #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #centraletermica #casaelettrica #energiarinnovabile

Ciao ciao caldaietta, goditi la pensione!

Anche qui nel Trentino passiamo dai fossili alle rinnovabili per scaldare un'abitazione con radiatori abbinata a pompa di calore, e dopo il collaudo e la prima accensione, procederemo con la coibentazione e monitoreremo da remoto il sistema.

4 zone divise, 3 zone a radiatori ed un ventilconvettore per scaldare una taverna in legno tipica del luogo, quella ideale per cene e serate in compagnia, dove il mio allenamento culinario potrebbe dare i suoi frutti!

Collaudo sotto la pioggia, si aprono un paio di rubinetti, si sfiata l'impianto, si controllano sonde e circolatori e tutto procede per il verso giusto.

Ora eliminiamo la caldaietta, chiudiamo il contatore del metano e la famiglia del committente si gode tutti i benefici di una casa no gas, 100% elettrica.

#caldaia #caldaiaacondensazione #pompadicalore #pompadicaloreariaacqua #centraletermica #casaelettrica #energiarinnovabile
...

Leggetelo al singolare, nessuno di voi che pensa alla casa 100% #elettrica deve convincere qualcun altro.

Ho perso il conto delle volte che mi hanno chiesto un modo per convincere tizio o cajo a fare quella cosa perché secondo lui non va bene.

Inutile che vi porto esempi, si va da chi non capisce il radiante a soffitto a chi non ha la più pallida idea di come utilizzare il pavimento abbinandolo alla #deumidificazione. 

Salto a piedi pari il capitolo #pompe di calore, nel libro che abbiamo pubblicato ho messo solo qualche spunto, potrei scrivere la divina commedia del circuito frigorifero in pompa dio calore.

Il punto è che tu non devi convincere nessuno, io per primo non voglio convincere nessuno. O uno ci crede e si affida alle mie ricette e se ne sta beato e tranquillo fino a quando non se lo gode, o è inutile perdere tempo.

Quello che potete fare al massimo è invitare le persone, i tecnici, i professionisti e chiunque vi capiti davanti di studiare e di capire come fare e come farlo funzionare a dovere.
Chi ha la volontà ed il desiderio di capire si applicherà, chi non ha ne la voglia ne il desiderio di capire che è possibile solo se impari a farlo, rimarrà li.

Non fatevi un cruccio, non serve. Ho imparato a mie spese che non puoi salvare tutti, ma solo chi è disposto a farsi prendere per mano. 

Gli altri, in ogni caso, non apprezzerebbero il gesto.
Se tu vuoi andare verso una direzione, circondati di persone che quella direzione la vogliono seguire o ti possono guidare a destinazione. 

Se non hai queste persone affianco a te, non esitare a cambiarle.

#fotovoltaico #fotovoltaicoinitalia #pompedicalore #ristrutturazioni #riscaldamentoapavimento #casaelettrica #casaelettrica

Leggetelo al singolare, nessuno di voi che pensa alla casa 100% #elettrica deve convincere qualcun altro.

Ho perso il conto delle volte che mi hanno chiesto un modo per convincere tizio o cajo a fare quella cosa perché secondo lui non va bene.

Inutile che vi porto esempi, si va da chi non capisce il radiante a soffitto a chi non ha la più pallida idea di come utilizzare il pavimento abbinandolo alla #deumidificazione.

Salto a piedi pari il capitolo #pompe di calore, nel libro che abbiamo pubblicato ho messo solo qualche spunto, potrei scrivere la divina commedia del circuito frigorifero in pompa dio calore.

Il punto è che tu non devi convincere nessuno, io per primo non voglio convincere nessuno. O uno ci crede e si affida alle mie ricette e se ne sta beato e tranquillo fino a quando non se lo gode, o è inutile perdere tempo.

Quello che potete fare al massimo è invitare le persone, i tecnici, i professionisti e chiunque vi capiti davanti di studiare e di capire come fare e come farlo funzionare a dovere.
Chi ha la volontà ed il desiderio di capire si applicherà, chi non ha ne la voglia ne il desiderio di capire che è possibile solo se impari a farlo, rimarrà li.

Non fatevi un cruccio, non serve. Ho imparato a mie spese che non puoi salvare tutti, ma solo chi è disposto a farsi prendere per mano.

Gli altri, in ogni caso, non apprezzerebbero il gesto.
Se tu vuoi andare verso una direzione, circondati di persone che quella direzione la vogliono seguire o ti possono guidare a destinazione.

Se non hai queste persone affianco a te, non esitare a cambiarle.

#fotovoltaico #fotovoltaicoinitalia #pompedicalore #ristrutturazioni #riscaldamentoapavimento #casaelettrica #casaelettrica
...

Vale per qualsiasi #obiettivo vogliate raggiungere, che contestualizzato nel mio lavoro è un messaggio chiaro rivolto ai #tecnici che progettano, ai professionisti che realizzano e a tutta la filiera.

I risultati li potete ottenere se ci mettete il desiderio di imparare, di evolvervi e la smettete di copiare alla cazzo di cane progetti o schemi che non capite.
Prima di applicare dovete imparare a capire la materia, nel modo più consono a voi, senza tante complicazioni e senza girarci intorno.

Una casa 100% elettrica, per prima cosa si autoproduce tutta l'energia di cui ha bisogno. Poi trasforma l'energia elettrica in energia termica, e il modo migliore per farlo è quello di capire come funziona e tarare il più possibile la produzione di energia termica nelle ore di autoproduzione di quella elettrica.

In un paragrafo ci sono anni e anni di studio, di numeri e di errori che forse ho fatto molto prima della maggior parte di voi, ma che non voglio tener tutti per me, anzi sono prontissimo a condividerli.

Se siete addetti al settore e volete approfondire la materia per far parte del cambiamento, lasciate qui la vostra mail.

www.pdcpro.it

L'alternativa è ignorare tutto e far parte di quelli che si lamentano o di quelli che hanno sempre fatto così.

#fotovoltaico #pompedicalore #ristrutturazione #ristrutturarecasa #ristrutturazionechiaviinmano #fotovoltaicoaccumulo #tecnicotermico

Vale per qualsiasi #obiettivo vogliate raggiungere, che contestualizzato nel mio lavoro è un messaggio chiaro rivolto ai #tecnici che progettano, ai professionisti che realizzano e a tutta la filiera.

I risultati li potete ottenere se ci mettete il desiderio di imparare, di evolvervi e la smettete di copiare alla cazzo di cane progetti o schemi che non capite.
Prima di applicare dovete imparare a capire la materia, nel modo più consono a voi, senza tante complicazioni e senza girarci intorno.

Una casa 100% elettrica, per prima cosa si autoproduce tutta l'energia di cui ha bisogno. Poi trasforma l'energia elettrica in energia termica, e il modo migliore per farlo è quello di capire come funziona e tarare il più possibile la produzione di energia termica nelle ore di autoproduzione di quella elettrica.

In un paragrafo ci sono anni e anni di studio, di numeri e di errori che forse ho fatto molto prima della maggior parte di voi, ma che non voglio tener tutti per me, anzi sono prontissimo a condividerli.

Se siete addetti al settore e volete approfondire la materia per far parte del cambiamento, lasciate qui la vostra mail.

www.pdcpro.it

L'alternativa è ignorare tutto e far parte di quelli che si lamentano o di quelli che hanno sempre fatto così.

#fotovoltaico #pompedicalore #ristrutturazione #ristrutturarecasa #ristrutturazionechiaviinmano #fotovoltaicoaccumulo #tecnicotermico
...

Il lavoro manuale e dietro ad un impianto #idraulico è tanto, i concetti di flusso d'acqua e di capienza degli accumuli non sono pareri da web.
Eppure, il ragionamento che mi piacerebbe venisse compreso fino in fondo è che come la marca non risolve il problema, copiare a cazzo di cane peggiora solo la situazione.

Ci vuole il quadro generale della casa per capire come gestire le temperature dell'acqua, per capire quanta e come accumularla se necessario, se e come miscelare quando l'impianto lo richiede.
Si, la base è idraulica, ma a coordinare il tutto ci deve pensare la #termoregolazione , che va tarata e settata in base a tutte le caratteristiche di involucro e di impianti.

Certo, capire come trasformare l' #energiaelettrica in termica è importante, ma non è la marca a garantirti il risultato.

Oggi mi viene in mente un pensiero che scrisse un amico tempo fa: Col mare calmo sono tutti marinai, ma il tempo è tiranno e con i primi venti forti si scoprirà chi rimane in mare senza pensieri e chi vedrà colare a picco la propria nave.

#fotovoltaico #ristrutturazioni #pompedicalore #pompadicaloreariaacqua #casaelettrica

Il lavoro manuale e dietro ad un impianto #idraulico è tanto, i concetti di flusso d'acqua e di capienza degli accumuli non sono pareri da web.
Eppure, il ragionamento che mi piacerebbe venisse compreso fino in fondo è che come la marca non risolve il problema, copiare a cazzo di cane peggiora solo la situazione.

Ci vuole il quadro generale della casa per capire come gestire le temperature dell'acqua, per capire quanta e come accumularla se necessario, se e come miscelare quando l'impianto lo richiede.
Si, la base è idraulica, ma a coordinare il tutto ci deve pensare la #termoregolazione , che va tarata e settata in base a tutte le caratteristiche di involucro e di impianti.

Certo, capire come trasformare l' #energiaelettrica in termica è importante, ma non è la marca a garantirti il risultato.

Oggi mi viene in mente un pensiero che scrisse un amico tempo fa: Col mare calmo sono tutti marinai, ma il tempo è tiranno e con i primi venti forti si scoprirà chi rimane in mare senza pensieri e chi vedrà colare a picco la propria nave.

#fotovoltaico #ristrutturazioni #pompedicalore #pompadicaloreariaacqua #casaelettrica
...

Fotovoltaico e pompa di calore: come ottimizzare i consumi

Guarda il video completo su youtube - Link in bio

#fotovoltaico #pompadicalore #fotovoltaicoinitalia #pompedicaloreariaacqua #pompedicalore
#ristrutturazionichiavinmano #ristrutturarecasa

Fotovoltaico e pompa di calore: come ottimizzare i consumi

Guarda il video completo su youtube - Link in bio

#fotovoltaico #pompadicalore #fotovoltaicoinitalia #pompedicaloreariaacqua #pompedicalore
#ristrutturazionichiavinmano #ristrutturarecasa
...

#ristrutturazione #ristrutturarecasa #ristrutturazioni #radiante #radiantepavimento #ventilazionemeccanica #ventilazionemeccanicacontrollata

#ristrutturazione #ristrutturarecasa #ristrutturazioni #radiante #radiantepavimento #ventilazionemeccanica #ventilazionemeccanicacontrollata ...

Commenti ebeti e dove trovarli, ma nel mio canale YouTube ovviamente!
Dai che è venerdì, dopo la sporca dozzina di mail dove si alternano aumenti di listino e ritardi di consegne, chiudiamo in bellezza con la saga dei commenti ebeti.
Però vi tranquillizzo tutti, in realtà capisco benissimo che il terrapiattismo e i vari complotti dell'ultimo minuto sono costantemente e duramente messi alla prova, ogni giorno ne esce uno di nuovo.
Capisco che per alcuni l'unica via di sfogo può essere una testiera, io ammetto di fare autoterapia distribuendo gratuitamente dei biglietti di sola andata verso quel posto.
Ognuno tenta di reagire come può, è una reazione umana più che lecita, se trovo uno psicologo che vuole passare al tutto elettrico magari baratterò una consulenza in cambio di un paio di sedute...
Ma apparte questo tutto bene, vedo il trend dei commenti ebeti aumentare vertiginosamente, ho un potere innato di far incazzare qualcuno ogni santo giorno e credo sia uno dei miei superpoteri.
Oggi per concludere la settimana mi dedico ad un paio di videochiamate, ma mi raccomando, iscrivetevi al mio canale e se volete approfondire andate a leggervi un po' di commenti sotto ai video, secondo me con un sacchetto di pop corn ed una birretta potreste già immaginare alcune mie risposte.
Che la clava sia con voi, usatela bene e seguite questi 3 step:
Mirate bene
colpite forte
Ricominciate

#mammalebotte

Commenti ebeti e dove trovarli, ma nel mio canale YouTube ovviamente!
Dai che è venerdì, dopo la sporca dozzina di mail dove si alternano aumenti di listino e ritardi di consegne, chiudiamo in bellezza con la saga dei commenti ebeti.
Però vi tranquillizzo tutti, in realtà capisco benissimo che il terrapiattismo e i vari complotti dell'ultimo minuto sono costantemente e duramente messi alla prova, ogni giorno ne esce uno di nuovo.
Capisco che per alcuni l'unica via di sfogo può essere una testiera, io ammetto di fare autoterapia distribuendo gratuitamente dei biglietti di sola andata verso quel posto.
Ognuno tenta di reagire come può, è una reazione umana più che lecita, se trovo uno psicologo che vuole passare al tutto elettrico magari baratterò una consulenza in cambio di un paio di sedute...
Ma apparte questo tutto bene, vedo il trend dei commenti ebeti aumentare vertiginosamente, ho un potere innato di far incazzare qualcuno ogni santo giorno e credo sia uno dei miei superpoteri.
Oggi per concludere la settimana mi dedico ad un paio di videochiamate, ma mi raccomando, iscrivetevi al mio canale e se volete approfondire andate a leggervi un po' di commenti sotto ai video, secondo me con un sacchetto di pop corn ed una birretta potreste già immaginare alcune mie risposte.
Che la clava sia con voi, usatela bene e seguite questi 3 step:
Mirate bene
colpite forte
Ricominciate

#mammalebotte
...

Pubblicai il primo articolo sull'ibrido a dicembre 2019, perché stanco di ripetere milioni di volte che basta conoscere i sistemi e come funzionano per rendere 100% elettrica una casa, ma mai come in questo periodo ho percepito quanto sia difficile per i committenti.

Chi inizia adesso a fare un po' di ricerca o a sentire qualche tecnico si imbatte facilmente in chi propone l'ibrido come panacea senza nemmeno pensarci due volte, troppo spesso leggo e/o mi riferiscono che i tecnici denigrano il tutto elettrico anche difronte a richieste esplicite.

E l'unica cosa che ai miei occhi è la più evidente di tutte è che il nemico numero uno che dobbiamo tutti combattere è l'abbiamo sempre fatto così, il vecchio adagio che accompagnerà alla pensione troppe persone che pur di non evolversi o di studiare, continueranno a pensarla come prima e vanificheranno le richieste di migliaia di famiglie.

C'è poi un altro detto contadino che mi ripeteva spesso mio nonno: Inutie spiegare ai mussi, te perdi tempo e se infastidisse ea bestia.

E aveva ragione mio nonno.

Link nel primo commento

Pubblicai il primo articolo sull'ibrido a dicembre 2019, perché stanco di ripetere milioni di volte che basta conoscere i sistemi e come funzionano per rendere 100% elettrica una casa, ma mai come in questo periodo ho percepito quanto sia difficile per i committenti.

Chi inizia adesso a fare un po' di ricerca o a sentire qualche tecnico si imbatte facilmente in chi propone l'ibrido come panacea senza nemmeno pensarci due volte, troppo spesso leggo e/o mi riferiscono che i tecnici denigrano il tutto elettrico anche difronte a richieste esplicite.

E l'unica cosa che ai miei occhi è la più evidente di tutte è che il nemico numero uno che dobbiamo tutti combattere è l'abbiamo sempre fatto così, il vecchio adagio che accompagnerà alla pensione troppe persone che pur di non evolversi o di studiare, continueranno a pensarla come prima e vanificheranno le richieste di migliaia di famiglie.

C'è poi un altro detto contadino che mi ripeteva spesso mio nonno: Inutie spiegare ai mussi, te perdi tempo e se infastidisse ea bestia.

E aveva ragione mio nonno.

Link nel primo commento
...

In uno scambio di messaggi c'è tutto.

C'è un ringraziamento per aver reso tangibile quello che all'inizio sembrava impossibile, c'è un risultato che diventa tangibile e una filosofia di pensiero che è in linea con quella che è la nostra visione.

Adesso non mi resta che andare a trovarlo e fare un giretto con la microcar elettrica, che secondo me per le vie del centro dev'essere una figata.

Giuro che la guiderò da buon cittadino, perché l'ultima volta che ho guidato una Twizy ho rischiato l'arresto per guida spericolata in un parcheggio col manto di sassi bianchi.

Per il resto, l'ho aiutato a scegliere, li abbiamo progettati, li ho assistiti in fase di installazione e li ho collaudati. Ci ho anche messo la zampino dopo da remoto e non ho ancora finito, ma i risultati sono già soddisfacenti.

Avanti tutta, avanti il prossimo.

In uno scambio di messaggi c'è tutto.

C'è un ringraziamento per aver reso tangibile quello che all'inizio sembrava impossibile, c'è un risultato che diventa tangibile e una filosofia di pensiero che è in linea con quella che è la nostra visione.

Adesso non mi resta che andare a trovarlo e fare un giretto con la microcar elettrica, che secondo me per le vie del centro dev'essere una figata.

Giuro che la guiderò da buon cittadino, perché l'ultima volta che ho guidato una Twizy ho rischiato l'arresto per guida spericolata in un parcheggio col manto di sassi bianchi.

Per il resto, l'ho aiutato a scegliere, li abbiamo progettati, li ho assistiti in fase di installazione e li ho collaudati. Ci ho anche messo la zampino dopo da remoto e non ho ancora finito, ma i risultati sono già soddisfacenti.

Avanti tutta, avanti il prossimo.
...

Non mi stancherò mai di ripetervelo, non si tratta di un elettrodomestico al quale attacchi la spina e speri che faccia tutto quello per cui lo hai comprato.

Eppure lo faccio anch'io, ho un problema e cerco di informarmi su cosa chi e come può essere risolto, cerco di informarmi, cerco professionisti e poi guardo le recensioni.

Però, un conto è quando devo acquistare un elettrodomestico, tipo un tostapane o uno smartwatch, dove non è che hai molto da capire. Alla fine cerchi un prodotto che risponde ad una domanda ben precisa e una volta che attacchi la spina o lo connetti al telefonino, lo scopri subito.

Ma qui parliamo di come riscaldare e raffrescare una casa, e la marca non ti risolve il problema. Puoi prendere i prodotti migliori sulla carta, ma se li progetti col culo e li monti alla cazzo di cane, non serve che continui.

Idem per la potenza termica, comunemente chiamata la taglia della pompa di calore. Non serve abbondare, il margine di sicurezza è per chi si caga addosso solo quando sente l'acronimo PDC, a volte la potenza nominale può anche deficere rispetto al progetto.

Serve la macchina che riesca a soddisfare le esigenze termiche dell'involucro e quelle della famiglia. Serve un progetto adeguato sia lato idraulico che lato termoregolazione, e serve un idraulico ed un elettricista che abbiano un minimo di visione del futuro.

Se lo capite prima è un bene, altrimenti posso solo augurarvi di non pestarla, perché poi sono dolori e quando lo capite e iniziate a dare la colpa al sistema, si scatena una rissa tipo "altrimenti ci arrabbiamo" e non finisce più.

Io ve lo scrivo, ognittanto ve lo ricordo anche, fatene tesoro.
Il problema c'è, c'è anche la soluzione.

Sta a voi capirlo ed agire di conseguenza.

Non mi stancherò mai di ripetervelo, non si tratta di un elettrodomestico al quale attacchi la spina e speri che faccia tutto quello per cui lo hai comprato.

Eppure lo faccio anch'io, ho un problema e cerco di informarmi su cosa chi e come può essere risolto, cerco di informarmi, cerco professionisti e poi guardo le recensioni.

Però, un conto è quando devo acquistare un elettrodomestico, tipo un tostapane o uno smartwatch, dove non è che hai molto da capire. Alla fine cerchi un prodotto che risponde ad una domanda ben precisa e una volta che attacchi la spina o lo connetti al telefonino, lo scopri subito.

Ma qui parliamo di come riscaldare e raffrescare una casa, e la marca non ti risolve il problema. Puoi prendere i prodotti migliori sulla carta, ma se li progetti col culo e li monti alla cazzo di cane, non serve che continui.

Idem per la potenza termica, comunemente chiamata la taglia della pompa di calore. Non serve abbondare, il margine di sicurezza è per chi si caga addosso solo quando sente l'acronimo PDC, a volte la potenza nominale può anche deficere rispetto al progetto.

Serve la macchina che riesca a soddisfare le esigenze termiche dell'involucro e quelle della famiglia. Serve un progetto adeguato sia lato idraulico che lato termoregolazione, e serve un idraulico ed un elettricista che abbiano un minimo di visione del futuro.

Se lo capite prima è un bene, altrimenti posso solo augurarvi di non pestarla, perché poi sono dolori e quando lo capite e iniziate a dare la colpa al sistema, si scatena una rissa tipo "altrimenti ci arrabbiamo" e non finisce più.

Io ve lo scrivo, ognittanto ve lo ricordo anche, fatene tesoro.
Il problema c'è, c'è anche la soluzione.

Sta a voi capirlo ed agire di conseguenza.
...